mail-icon
FaceBook-icon Twitter-icon google Youtube-icon ustream Zello3mail-icon
movimento 5 stelle
MoViChat

25 aprile festa della liberazione

25aprileOggi è il 25 aprile. E’ la festa della liberazione; liberazione dal fascismo, dalla guerra, dall’oppressione, dalla schiavitù, dalla miseria.

Da bambina mio nonno e mia nonna, mentre facevamo magari merenda intorno al nostro tavola da cucina, mi raccontavano la storia, la storia della guerra che loro malgrado avevano vissuto. I partigiani, la loro lotta contro gli invasori, le bombe, le violenze, gli stupri sulle donne, gli infanticidi, la fame..

Ho vivissimi ancora quei ricordi nella mia mente e soprattutto ricordo benissimo le lacrime di mio nonno mentre mi raccontava e riviveva quei ricordi. Erano già passati molti anni dalla fine della guerra, da quel 25 aprile 1945 ma le sue lacrime di commozione e dolore erano attualissime e vivissime ancora nei suoi ricordi e nella sua mente.

” Topino mio”, mi diceva, ” prega Dio di non dover mai vivere quello che noi abbiamo vissuto, mai ”.

Oggi, 25 aprile 2013, non vedo per strada i tedeschi coi fucili e non sento il rumore delle bombe che piovono dal cielo infiammando la città ma la guerra la vedo e la sento ovunque intorno a me.

Anche oggi c’è la fame, l’oppressione, la schiavitù e la disperazione. Unica differenza? Il silenzio. Oggi la guerra è silenziosa anche se evidente perfino agli occhi di un bambino

Non so cosa accadrà da domani in poi ma so che i miei nonni oggi staranno sicuramente pregando per me da lassù

Silvia

WordPress theme: Kippis 1.15

Hit Counter provided by Curio cabinets