mail-icon
FaceBook-icon Twitter-icon google Youtube-icon ustream Zello3mail-icon
movimento 5 stelle
MoViChat

Espulsi i 4 senatori M5S Orellana, Campanella, Battista, Bocchino

senatori m5s espulsione

Personalmente, trovo tutto questo rumore e paura sull’espulsione dei 4 senatori 5 stelle, inutile e molto più controproducente dell’espulsione stessa, per cui vi dico come la penso e non ci tornerò più sopra.

Come sappiamo, l’obiettivo principale del MoVimento 5 Stelle è uno: Spazzare via questa classe politica, TUTTA. Il MoVimento è nato da un’idea (sposata da milioni di cittadini che non si sentono più rappresentati nè tutelati da una classe politica) che vuole il cittadino di nuovo sovrano, di nuovo libero di decidere per la propria vita e quella dei propri figli e che quindi entra nelle istituzioni in prima persona per rappresentarsi ed amministrarsi da solo.

Ora capite che non posso dar torto ad un Alessandro Di Battista (ma anche molti altri) quando ci scrive

” Io ho visto in queste 4 persone, sistematicamente, da mesi, e in modo organizzato la logica del dolo, la malafede, il sabotaggio di tutte le grandissime battaglie che abbiamo portato avanti come gruppo. Ogni qual volta avevamo un successo da comunicare (e voi sapete quanto per il M5S che ha il 99% dei mezzi di informazione contro sia difficile comunicare) usciva, sistematicamente una dichiarazione di uno dei 4 pronta a coprire il messaggio del gruppo. Ogni qual volta serviva lanciarsi e buttare il cuore al di là dell’ostacolo (molte battaglie le abbiamo iniziate senza sapere come sarebbero finite, senza nemmeno immaginare le conseguenze agli occhi dell’opinione pubblica, vedi art.138) c’era sempre uno dei 4 che si trasformava in “zavorra professionale”, una zavorra che puntava all’immobilismo. E per un Movimento restare fermi è la morte assoluta…….” e poi ancora “Abbiamo tutti contro, tutti i partiti, un magma succhiasoldi, abbiamo contro gran parte della stampa, delle TV, abbiamo contro i poteri forti, le banche, abbiamo contro la mafia, la massoneria (credete che queste organizzazioni parastatali non vi siamo in Parlamento?), abbiamo contro quest’Europa della finanza. Questo non è un gioco. Ecco, io non posso lasciare la “trincea” sapendo che mentre sferro un “attacco” (ripeto, le nostre armi sono e saranno solo informazione, impegno, studio e partecipazione alla politica) qualcuno mi sparerà, scientemente e volutamente alle spalle. O mando via queste persone o finirà che resteremo fermi in “trincea”. Mi spiego?…….”

Il MoVimento ha tutti contro, siamo in guerra, una guerra impari e sleale, subiamo attacchi da tutte le parti. Possiamo permetterci il lusso di avere un fuoco amico interno? Io penso di no.

Il MoVimento è secondo me l’ultima possibilità per questo Paese in macerie e non ci possiamo permettere il rischio ed il lusso di perdere questa battaglia. L’ultima.

Vi lascio con l’intervento su La7 di Marco Travaglio di ieri sera a Otto e Mezzo riferite all’espulsione (decisa dalla rete!) dei 4 senatori del M5S Orellana, Campanella, Bocchino, Battista. Queste le sue parole, che sposo:

“Effettivamente e’ curioso che si siano fatti eleggere in un movimento di cui non condividono mai nulla. perchè non è che hanno criticato lo streaming di Grillo, hanno criticato il movimento di cui fanno parte e per cui sono stati eletti dal primo giorno in avanti perchè vogliono allearsi o dialogare con i partiti, potevano candidarsi in qualche partito.”

Rimaniamo calmi e soprattutto uniti e andiamo dritti senza voltarci indietro!

A riveder le stelle

Silvia Fossi

WordPress theme: Kippis 1.15

Hit Counter provided by Curio cabinets