mail-icon
FaceBook-icon Twitter-icon google Youtube-icon ustream Zello3mail-icon
movimento 5 stelle
MoViChat

Montecitorio, fine delle trasmissioni

fine trasmissioni

La Boldrini, nel totale silenzio della stampa, ha deciso di vietare le riprese nell’aula di Montecitorio e nelle commissioni. Vietare le riprese fatte con telefonini e ipod. La proposta di modifica del regolamento a Montecitorio presentata dai questori Stefano Dambruoso, Gregorio Fontana e Paolo Fontanelli prevede l’impossibilità per i parlamentari di effettuare riprese. Che la regola-bavaglio sia stata tagliata su misura per il M5S lo dice candidamente proprio il questore Fontana: “stavamo maturando l’idea già da tempo, anche per via di alcuni episodi avvenuti in commissione Cultura”. In questi mesi li abbiamo smascherati: il Parlamento delle zero leggi, degli emendamenti scartati per alzata di mano alla velocità della luce, uno ogni due secondi, le aggressioni in aula. Li abbiamo smascherati con le nostre telecamere, con i nostri video. Così invece addio alle immagini con le quali abbiamo beccato i pianisti in Aula, niente più video dei deputati delle altre forze (vedi Lattuca e Martino del pdmenoelle, ndr) che insultano e aggrediscono i nostri. L’aggressione al portavoce Edera Spadoni non è stata ancora sanzionata, né quella al cittadino Scagliusi. Chi è il censore, chi il censurato? Chi il violento, chi la vittima? Chi minaccia la libertà in Italia? Altro che casa di vetro, altro che trasparenza. Montecitorio, fine delle trasmissioni.”
M5S Camera

Inserisci la tua email per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche dei nuovi articoli via email “Attenzione: Quando inserite il vostro indirizzo mail e cliccate su ISCRIVITI, dopo pochi minuti riceverete una mail che vi chiede la conferma. Dovrete quindi accettare cliccando sulla mail ricevuta per confermare l’iscrizione al blog. Se ciò non accade, l’iscrizione non andrà a buon fine”





WordPress theme: Kippis 1.15

Hit Counter provided by Curio cabinets