mail-icon
FaceBook-icon Twitter-icon google Youtube-icon ustream Zello3mail-icon
movimento 5 stelle
MoViChat

Sara Paglini M5S ” La Costituzione va applicata, non scardinata”!

art 138 costituzione

 

Ho conosciuto Sara diverso tempo fa, ben prima che da cittadina pentastellata fosse eletta Senatrice del MoVimento 5 Stelle al Senato.

Una cosa ci accomunò e ci legò fin da subito: L’amore per la nostra Costituzione!

Oggi Sara, da Senatrice, ha fatto questo discorso in difesa del nostro “tesoro inestimabile” La Costituzione della Repubblica Italiana”:

 

” Grazie presidente…
colleghi… cittadini che ci seguite dalla rete…
oggi si parla di un disegno di legge costituzionale, ma prima vorrei fare delle riflessioni in genere…
Oggi, le TV, i media, la comunicazione in genere, ha reso in questi lunghi anni star e primedonne , non le subrettine con boa di struzzo e lustrini, maaaa:
I POLITICI
Ebbene si, in questi anni la politica è diventata un grande spettacolo, uno spumeggiante show televisivo.

I politici ci hanno raccontato, istruito, bombardato di meravigliose notizie del loro operato stupefacente e ci hanno fatto credere che la loro presenza quotidiana nella nostra vita è indispensabile .
Come potremmo sopravvivere il lunedì, il martedi, il mercoledì sera senza il salottino di turno? lo scuppettino di turno? …taaa diii daaa daaaaa … e vai di porta in porta … il vero cuore del parlamento e dei parolai !
Ma dell’articolo 138 … non si sente parlare.
Il politico degli ultimi 20 anni ci ha fatto pensare che senza le star della politica, noi cittadini non ci divertiamo più.
Ma come in tutte le commediole, e’ tutto finto, preconfezionato, gli applausi col capoclak, le risate a comando… venghino siori e siore benvenuti nel mondo del divertimento !!!…
Risse serali, accavallamenti di giarrettiere, piantini e lacrime colti con lo zoom, accapigliamenti di turno .. Evviva, tutto fa notizia !

Milioni di telespettatori, di cittadini, che hanno visto solo quello che la politica, questa politica, ha voluto far vedere!
ma non c’è traccia dell’articolo 138…

E mentre gli italiani aspettano di vedere cosa succederà nella prossima puntata della Soap-opera della mediocrità, c’è chi ingrassa le proprie tasche e chi invece… si vede sfilare sotto il naso parti importantissime della propria storia repubblicana.

Ebbene si, avete tentato di anestetizzare un popolo con l’oblio della vostra comunicazione a comando… che ha avuto la spudoratezza di far sembrare giganti persino i ”nani e le ballerine”, naturalmente senza offesa per le 2 categorie citate!

Ebbene, oggi ci troviamo davanti a questo mondo cosi distorto e telecomandato da pochi, pochissimi padroni del potere economico , finanziario e soprattutto mediatico, vogliosi di stravolgere la nostra Costituzione.
In barba agli spettatori di turno!
pazienza, poi scatteranno i ”consigli per gli acquisti” e un altra dose massiccia di anestetico, magari un bel Mondiale in Brasile nel giugno 2014.

Signori, volete stravolgere la Costituzione?
Voi… che votate per i colleghi assenti,
Voi che mettete palline di carta nella buca del voto per risultare presenti anche quando siete fuori da quest’aula.. per prendere la diaria in barba ai cittadini ,
VERGOGNOSA PRASSI TRASVERSALE, ORMAI CONSOLIDATA NEL TEMPO.
Voi che appoggiate un presidente del Governo capace di mentire in prima serata nelle Televisioni, capace di annunciare a milioni di persone cose false e a favore della casta… salvo poi essere SMENTITO spudoratamente il giorno dopo dal proprio compagno di partito!
Voi… che vi fate forti di avere in mano il potere dell’informazione, e che elargite miliardi e miliardi di soldi pubblici attraverso il finanziamento ai giornali…
salvo poi trovarci nell’ imbarazzante e penosissimo 57° posto per la libertà di stampa.
VOI?

La Costituzione non va scardinata, va applicata!

Non vediamo Pertini di turno, nè De Gasperi, nè Einaudi tra questi banchi , …
non sentiamo pathos, non trasmettete sicurezza e tantomeno senso dell’equilibrio istituzionale, siete lontani anni luce da gente che col loro sacrificio e il loro sangue hanno inciso la carta della nostra Democrazia .

Deroghe all’art. 138 non sono ammissibili.
Quando i costituenti scrissero la Costituzione, lo fecero guardando al lungo periodo, al futuro, al riscatto di un Paese che dopo 20 anni di dittatura si avviava a diventare una Nazione democratica.
I nostri padri e madri costituenti scrissero la Costituzione pensando al lungo periodo, alle generazioni future.
Chi oggi chiede di cambiare la Costituzione, risiede in questi Palazzi ed esercita il potere con la P maiuscola, da molte, troppe legislature.

Io chiedo a queste persone, ….volete davvero migliorare la carta costituzionale, oppure volete solo consolidare il vostro potere che vedete minacciato dalle novità che vedete intorno a voi?

Mi rendo conto che molti tra questi banchi sono rimasti spaventati dalle innovazioni portate avanti dal Movimento 5 Stelle, abituati come eravate da decenni a confrontarvi sempre con le stesse persone.
Ormai eravate convinti che i luoghi della politica italiana fossero un vostro CLUB.
Quando riempivamo le piazze in Italia e voi non riuscivate nemmeno a riempire un piccolo teatro, continuavate con la vostra boria a dire “piazze piene , urne vuote”, convinti di essere gli unici protagonisti della politica italiana e convinti di essere insostituibili.

Probabilmente molti di voi non comprendono i cambiamenti che sono avvenuti nel Paese e il dramma che le famiglie italiane vivono ogni giorno. La crisi non è stata causata solo da contingenze internazionali, ma anche alle omissioni e alla cattiva politica degli ultimi decenni, di cui voi siete responsabili e artefici.

Quello che state facendo adesso con la riforma della Costituzione è cercare di creare regole più utili al mantenimento dei vostri privilegi e del vostro personale potere.
Rispetto al passato abbiamo acceso una speranza concreta di cambiamento, per la prima volta è entrata la rete dei cittadini nelle stanze del potere e sappiate che i cittadini ora sanno in tempo reale ciò che accade.
Ci siamo organizzati da mesi in ogni piazza con una rete capillare di iniziative per spiegare agli italiani ciò che state facendo.
I cittadini italiani vi vedono, vi giudicano e sanno che interessi di breve periodo non dovrebbero mai muovere la politica.

L’articolo 138 non è derogabile.
E’ una norma voluta dai nostri padri e madri costituenti come garanzia dell’ordinamento democratico nato in Italia dopo la seconda guerra mondiale.
Dietro ogni articolo della nostra Costituzione ci sono i sacrifici di migliaia di italiani morti durante la Resistenza.
Uomini che con il loro coraggio ci insegnano che nella nostra storia, ci sono state persone pronte a sacrificare la propria vita per la nostra attuale LIBERTA’.

Piero Calamandrei, ci teneva a ricordare chi aveva scritto la Costituzione, le molte voci di persone sconosciute :
”caduti combattendo, fucilati, impiccati, torturati, morti di fame nei campi di concentramento, morti in Russia, morti in Africa, morti per le strade di Milano, per le strade di Firenze, persone che avevano dato la vita perché la libertà e la giustizia potessero essere scritte sulla carta costituzionale .”

Percorrere una strada come quella di «una procedura straordinaria di revisione costituzionale» è estremamente grave per la democrazia.
Questo comporta che ci si pone al cospetto di un potere paracostituente che travalica i poteri del Parlamento e che rischia di coinvolgere, non solo il Titolo IV della seconda parte della Costituzione, ma anche la Parte Prima della Costituzione.

Naturalmente chi vuole mettere mano agli strumenti di revisione della Costituzione, lo vuole fare per modificarla radicalmente e rapidamente.
E’ altresì grave che sia stato prima nominato un Gruppo di così detti Saggi …
presidente Napolitano… , se posso permettermi i saggi sono altri.

I saggi sono altri… sono i vari Padre Alex Zanotelli, che da sempre si batte nelle strade e nelle piazze per TUTELARE IL BENE COMUNE, l’Acqua che deve essere un diritto, l’aria pulita che deve essere un bene comune…
I saggi sono Gino Strada che rifiuta gli aiuti di stato per i suoi ospedali di Emergency nel mondo, perché qua si fabbricano le Armi della morte, e si sono fabbricate per anni le mine antiuomo, e non si può prendere soldi dal carnefice!
I saggi sono il comandante partigiano Luigi Fiori, detto Frà Diavolo, che a 93 anni continua ad andare nelle scuole per raccontare la fatica e la morte e la sofferenza patita per arrivare a scrivere la Costituzione, che ha regalato ad oggi ai giovani 50.000 copie della nostra Carta. Luigi Fiori che spesso ci ricorda che il capo dello stato ha giurato su questa Costituzione e non su quella che piacerebbe a tanti altri!….
I saggi sono altri, come il professor Salvatore Natoli, filosofo, che fa innamorare le platee quando parla del significato delle parole… perché è da lì che nasce tutto…
e fa innamorare le persone al suono della filosofia e del ragionamento!

Qui, in questi lunghi anni siete riusciti benissimo in una cosa…
siete riusciti ad allontanare i cittadini dalla politica, dalla partecipazione, dal ragionamento, creando il mostro dell’astensionismo alle urne e la sfiducia totale nei confronti delle istituzioni… cioè voi stessi!
Ecco, in questo siete maestri!
Un CLUB… SIETE UN CLUB…

E ora questo gruppetto coi numeri da squadra da calcetto vuole il SemiPresidenzialismo,
cioè vuole dare più potere al Presidente del Consiglio,
con ulteriore svuotamento di senso e di potestà del Parlamento,
che diverrebbe un mero organo di ratifica, come già oggi succede con l’eccessivo ricorso alla decretazione d’urgenza.
Complimenti.

La legge costituzionale che è in discussione vorrebbe riscrivere le regole su cui si regge l’attuale ordinamento, scavalcando l’art. 138,
rendendo obbligatoria la creazione di un Comitato Bicamerale che, sulla base di quanto predisposto dai vostri ritenuti …Saggi,
proporrebbe le modifiche costituzionali.
A questo punto a cosa servirebbe più il Parlamento?
Ancora una volta sarebbe un mero organismo di ratifica?

Il M5S vuole, invece, ridare centralità al Parlamento, ponendo un freno alla decretazione d’urgenza e alle leggi delega che spogliano le Camere del loro ruolo.
Il M5S si opporrà sempre ai sotterfugi e alle trappole di chi pensa di cambiare la Costituzione non seguendo le regole,
ma creando procedure straordinarie e soprattutto il M5S lotterà sempre per la restituzione della sovranità ai cittadini.

E’ bene ricordare che le persone che oggi si arrogano il diritto di cambiare la Costituzione non sono state elette con una legge elettorale che ha consentito al popolo di scegliere i propri rappresentanti.
E’ quindi ancora più grave una modifica della Costituzione da parte di chi ha avuto una delega ad essere presente in quest’aula, i più scelti da un segretario di partito.

I cittadini ci osservano, mai come in questi mesi i canali dell’informazione di rete hanno trasmesso tante informazioni di ciò che veramente avviene in queste stanze…

Coraggio… dobbiamo avere coraggio miei cittadini che ascoltate!
noi ce la mettiamo tutta a portare la vostra voce,
e anch’io mi sto facendo coraggio, e forte, del fatto che voi state partecipando anche in questo momento.

Sento che la nostra presenza qua non è casuale,
questa è e sarà storia di domani, … la storia che leggeranno i nostri nipoti nei libri, in rete;

Di questo ventennio passato… forse non rimarranno grandi tracce nei libri scolastici…
forse si leggerà qualcosa , in qualche rivista polverosa, in qualche rotocalco patinato alla Vanity Fair, Chi, Novella 2000, 3000, 4000,
tra le righe di uno spottino pubblicitario a Cortina e un servizio fotografico a Porto Cervo.

E ora via, signori,
andatevi ad incipriare ben bene,
anche oggi c’è la trasmissione FAZIOSA di turno che vi vuole protagonisti
per raccontare le vostre magnificenze, le vostra lungimiranza, le vostre ennesime bugie agli italiani…

Ma per quanto ancora pensate di farci fessi!

Giù le mani dalla Costituzione! “

Sara Paglini M5S Senato

Inserisci la tua email per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche dei nuovi articoli via email





WordPress theme: Kippis 1.15

Hit Counter provided by Curio cabinets